Mastodon cresce sempre più, arrivano anche i quotidiani Vivere

3' di lettura 03/11/2022 - Eleon Musk ha libertato l'uccellino ma a spiccare il volo è stato il Mastodonte. Secondo Eugen Rochko, fondatore di Mastodon, dal 27 ottobre (data dell'acquisizione di Twitter) sono nati altri 437 social network targati Mastodon e si sono iscritti 200.000 nuovi utenti.

La posta elettronica e i messaggi di Whatsapp
Per capire cosa sta succedendo è utile un paragone. Chi ha una casella di posta elettronica su Libero può inviare una mail a chi ha una casella su Libero, ma anche a chi usa Alice o Aruba e anche a chi ha la posta elettronica con provider di un altro paese come Hotmail, Yahoo! o Gmail.
Chi invece volesse mandare un messaggio tramite Whatsapp a un amico che preferisce usare Viber, Telegram o Signal non può. I vari sistemi non sono compatibili tra loro.
La stessa cosa succede tra i social network. Chi usa Instagram non può interagire con chi preferisce Tik-Tok o Twitter. Chi ha Facebook non può parlare con chi ha Linkedin o Youtube.

Il Fediverso
I social network che aderiscono al Fediverso invece possono comunicare tra loro. Esistono tanti software che permettono a chiunque di creare il proprio social network con pochi click, un server connesso a internet e un po' di conoscenze informatiche. Mastodon è il più famoso tra questi, ma non è certo l'unico: Misskey, Pleroma, PeerTube, Pixelfeed sono solo alcuni dei più noti.
Chi ha un account su un qualsiasi server di Mastodon può seguire, scrivere, taggare non solo tutti gli utenti di qualsiasi altro server di Mastodon, ma anche qualsiasi utente di un server qualsiasi di un social network qualsiasi purché questo aderisca al Fediverso.

Mille opportunità
La possibilità per chiunque di aprire un social network che rispecchi le proprie esigenze apre innumerevoli possibilità. Innanzi tutto abbassa i costi: far girare un singolo server non è particolarmente oneroso e ci sono migliaia di volontari che offrono agli utenti i loro server gratuitamente, senza la necessità di vendere pubblicità e di profilare gli utenti.
Inoltre ogni social network può occupare una nicchia specifica. Ci sono istanze dedicate ad una singola città, ad uno sport o a una passione comune. Ognuno sceglie la sua casa dove si sente più a suo agio ma questo non gli impedisce di incontrare persone che scelgono “case” diverse.

Da grandi poteri grandi responsabilità
Su tutti i social network del Fediverso gli utenti non vengono profilati, quindi nessun algoritmo può analizzare il nostro comportamento per mostrarci le pubblicità che preferiamo, ma nemmeno i contenuti che l'algoritmo ritiene ci interessino di più. Sul Fediverso tutto il potere torna agli utenti, ma da grandi poteri derivano grandi responsabilità, come la responsabilità di scegliere chi seguire e chi no.

I primi passi
Per chi volesse muovere i primi passi nel Fediverso non resta che scegliere un server a cui iscriversi. Mastodon.uno è il più popolare in Italia. Oppure se siete fortunati e abitate in una città che dispone di un social locale potete iscrivervi a Bologna.one, Senigallia.one, Saronno.one. Qui l'elenco di tutte le istanze italiane.

Per restare informati tramite Mastodon seguite gli account dei nostri giornali:
Vivere Italia: @vivereItalia@vivere.uno

EMILIA ROMAGNA
Bologna Notizie: @VivereBologna@bologna.one

MARCHE
Vivere Pesaro: @ViverePesaro@vivere.uno
Vivere Fano: @VivereFano@vivere.uno
Vivere Senigallia @vivere@senigallia.one
Vivere Jesi: @VivereJesi@vivere.uno
Vivere Ancona: @VivereAncona@vivere.uno

TOSCANA
Vivere Toscana: @VivereToscana@LuoghiComuni.social

LOMBARDIA
Il Saronno: @IlSaronno@Saronno.one
Vivere Milano: @VivereMilano@vivere.uno








Questo è un editoriale pubblicato il 03-11-2022 alle 22:49 sul giornale del 05 novembre 2022 - 78 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, editoriale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dAsq





logoEV