Jesi: rubava dalle auto parcheggiate, denunciato 31enne

14/12/2017 - Continua senza sosta l’attività investigativa dei carabinieri di Jesi, volta ad assicurare alla giustizia gli autori dei furti commessi negli ultimi periodi.

Mercoledì i militari sono riusciti a dare un volto ad un giovane che, due giorni fa approfittando che l’autovettura di una signora di Apiro, lasciata aperta all’inizio di corso Matteotti, aveva rubato la borsa contenente tutti i documenti e 200 euro in contanti (LEGGI QUI).

L’indagine a cura dei carabinieri della Stazione, che in questo periodo hanno rinforzato i controlli, ha permesso di individuare l’autore del furto, peraltro noto ai militari operanti, che verso le ore 16,30 del 13 dicembre era stato notato trafficare nei pressi di una Mini minor.

C’è voluto poco, grazie anche alle telecamere di un esercizio commerciale installata nei pressi, ad individuare M.T., il quale, dopo circa mezz’ora rintracciato dai carabinieri e sottoposto a perquisizione si era oramai disfatto dei documenti e, ovviamente, anche del denaro. Alle contestazioni dei militari, negava l’addebito, salvo poi essere smentito dalle telecamere che lo avevano immortalato.

Nei suoi confronti è stata quindi redatta un’informativa inviata alla Procura della Repubblica di Ancona, con la quale gli viene contestato il furto aggravato.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2017 alle 09:32 sul giornale del 15 dicembre 2017 - 732 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo