Vivere Fano: Alberto Bartozzi lascia il timone, il saluto dell'ex Direttore

02/02/2015 - Scrivo queste poche righe per informare i fanesi che non sono più il Direttore di Vivere Fano, il mio saluto è quindi rivolto a tutti coloro che negli ultimi tre anni hanno iniziato a seguire questo portale e a leggere quanto questa redazione ha avuto da dire... Ma non è un addio, grazie alla disponibilità del nuovo Direttore il mio occhio sarà ancora puntato su Fano, ma questa volta dall'esterno.

Quando ho intrapreso questa avventura era appena iniziato il 2012, io avevo appena compiuto 20 anni e Fano era alle prese con una delle più importanti nevicate degli ultimi decenni. Subito mi sono messo al lavoro dando a Vivere Fano, o almeno questo è sempre stato il mio scopo, una connotazione "All News" più che quella di un vero e proprio quotidiano, spero di essere riuscito in questo ambizioso progetto o - almeno - spero che questa mia volontà sia arrivata forte e chiara ai lettori.

E proprio sui lettori vorrei soffermarmi, perché un giornale senza lettori è una cattedrale nel deserto, grazie alle nuove tecnologie i lettori non hanno più il solo ruolo passivo, ma diventano essi stessi co-direttori di un giornale. Quando ho iniziato a guardare per la prima volta le statistiche di Vivere Fano, i lettori erano 2 o 300 al giorno, con il tempo siamo riusciti ad avere oltre 2mila lettori ogni giorno. Tutto questo è stato possibile solo grazie alla squadra che mi ha affiancato e che spesso ha preso il mio posto, il mio ringraziamento più sentito non può - quindi - che andare a Laura e Sabrina che per tutti e tre gli anni mi hanno supportato e sopportato.

Non sono un grande sostenitore dei ringraziamenti, che credo vadano fatti in maniera riservata e non sbandierati ai quattro venti, ma sarei ingiusto se non estendessi la mia gratitudine anche ad Elena e Laura che per lungo tempo si sono rese disponibili per questo grande ed ambizioso progetto... E, ancora, i miei ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno curato le rubriche, agli amici della palestra Scacciapensieri che ci hanno ospitato per lungo tempo nei loro locali, a tutti quelli che hanno sostenuto economicamente e moralmente questo progetto e ovviamente a tutti quelli che hanno iniziato a leggerci in questi ultimi anni.

Mi ero ripromesso di scrivere poche righe, ma non ci sono riuscito, avrei ancora tante cose da dire su questa città che per me è bellissima, ma che ha anche tanti - forse troppi - difetti. Eviterò di continuare ad annoiare ulteriormente chi ha scelto di leggere queste righe, perché il mio non è un addio è un arrivederci: con il nuovo Direttore Francesco Gambini - a cui faccio un grosso "in bocca al lupo" - stiamo già concordando una serie di articoli, per vedere Fano con un occhio esterno e critico, ma pur sempre benevolo. Spero, quindi, che vogliate leggere lì le tante cose che avrei voluto dire qui, ma che per non tediare i lettori ho evitato.

Un ultimo ringraziamento lo faccio a tutti coloro che mi hanno supportato personalmente in questi lunghi tre anni. Ora è davvero tutto!





Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2015 alle 12:20 sul giornale del 03 febbraio 2015 - 2041 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, news, alberto bartozzi, notizie fano, ultim'ora, articolo


Commento modificato il 02 febbraio 2015

Grazie mille per tutto il lavoro che hai svolto, caro Alberto. Comunque non sarò io il direttore :)

Grazie Alberto. Arrivederci.

A, A, A... Direttore cercasi? Ciao e auguri anche da
Giorgio.